Antipasto con ravanelli crudi

da | 1 Aprile 2016

Con la primavera è normale iniziare a desiderare verdure fresche da consumare crude, per soddisfare il bisogno di liquidi e sali minerali dell’organismo.
Le verdure primaverili, inoltre, hanno spiccate proprietà depurative e drenanti, proprio per favorire la “rinascita” dell’organismo dopo i mesi di “letargo” invernale. Ecco, dunque, un altro buon motivo per mangiare verdura locale e di stagione.

E quindi, se (come dico sempre ai miei pazienti)

<<Ogni stagione ha le sue verdure>>

la primavera vede protagonisti – tra le tante succose primizie – anche i ravanelli.

 

Questi bulbi dal meraviglioso color rosa/rosso acceso, appartengono alla famiglia delle Brassicaceae o Cruciferae, la stessa di cavoli e broccoli.

I ravanelli crudi sono ottimi da condire con il limone tagliandoli sottilmente, e sono perfetti per il pinzimonio. Io li adoro insieme all’hummus di ceci speziato.
Inoltre, non tutti lo sanno, ma i ravanelli si possono consumare anche cotti, saltandoli brevemente o unendoli ad una zuppa.
Ed anche le loro foglie possono essere mangiate, sia cotte (allo stesso modo degli spinaci, per fare frittate o crespelle) che crude in insalata, e sono ricchissime di sostanze nutritive, minerali, vitamine e antiossidanti.

 

Ravanelli crudi con burro e sale

In questa versione i ravanelli crudi sono pensati per creare un antipasto veloce, croccante e salutare da servire ad amici e parenti, per intrattenerli mentre si prepara il pranzo o la cena.
Deliziosi anche come snack da accompagnare ad un aperitivo fatto in casa a base di agrumi.

Il burro è un elemento essenziale in una dieta equilibrata, purché provenga da animali sani e sia un burro di alta qualità, come ad esempio i burri da centrifuga (vi consiglio il Beppino Occelli, non potrete non accorgervi dell’abissale differenza) oppure il ghee (burro concentrato, dalla tradizione ayurvedica).
Purtroppo sui grassi saturi si è fatto molto terrorismo, e in parte anche a ragione, ma il discorso è ampio e andrebbe approfondito con calma.

Il sale ideale per questa ricetta è quello marino integrale o il sale rosa dell’Himalaya, meglio se in grani grossi, per creare un accento salato una volta mangiato il ravanello.

 

Ingredienti:

  • 2-4 ravanelli per ogni persona
  • burro da centrifuga
  • sale integrale grosso

 

Preparazione:

  • Lavare e asciugare i ravanelli.
  • Tagliarli a metà e disporli nel piatto da portata.
  • Decorarli con un ricciolo di burro e una spolverata di sale grosso (o macinato grossolanamente) e servire.

 

Se la ricetta vi è piaciuta, lasciatemi un commento qui sotto o su Facebook!

Articoli correlati

Mousse di avocado al cioccolato

Mousse di avocado al cioccolato

In chetogenica, soprattutto nelle prime fasi, ti può assalire quella voglia di dolce irrefrenabile... ma non hai carboidrati a disposizione! Ecco quello che ci vuole: una mousse di avocado facilissima e perfetta anche per concludere una cena in compagnia. Solo 3...

Keto Pizza

Keto Pizza

Come chi mi segue su Instagram, saprà, in queste settimane sto seguendo una dieta chetogenica (se vuoi sapere cos'è e come funziona ecco il link al video in cui lo spiego!), il che significa che non posso mangiare nessun tipo di fonte glucidica: niente dolci, frutta,...

Budino di albumi al cioccolato

Budino di albumi al cioccolato

E' scoppiato il caldo, siamo tutti (o quasi) a dieta e abbiamo quantità limitate di carboidrati e grassi da poter assumere. La soluzione che vi propongo è così perfetta che sembra quasi irreale 😉 Un budino di albumi al cioccolato, super saziante, ipocalorico, con...

Alice Gamba

Alice Gamba

Ciao, mi chiamo Alice Gamba e sono una ​Dietista, Biologa Nutrizionista e Personal Trainer​. La mia missione è farti sentire forte, energica e in armonia con il tuo corpo e con il cibo. Ti insegno come costruire il tuo benessere unendo all'alimentazione, il giusto esercizio e un profondo lavoro sul mindset, perché la "dieta"... è tutta un questione di testa 😉

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.