La Tiroide: cause e sintomi di Ipotiroidismo – parte 2

da | 11 Dicembre 2015

Nell’articolo precedente abbiamo iniziato a comprendere come funziona questa ghiandola così preziosa eppure così spesso trascurata dalla medicina tradizionale.

Oggi, approfondiamo la problematica tiroidea più diffusa al mondo: l’ipotiroidismo. Esploreremo quali tipologie esistono, cosa lo causa, quali sintomi comporta. E’ importante conoscere queste informazioni, perché, anche soggetti che prendono Eutirox o che hanno esami del sangue nella norma potrebbero soffrire di ipotiroidismo e di tutti i sintomi ed esso correlati.

Conoscere è la base per poter correggere il problema di partenza.

 

DEFINIZIONE

Ne abbiamo parlato nella prima parte di questo approfondimento sulla tiroide. L’ipotiroidismo è la situazione in cui la tiroide non produce sufficienti quantità di ormoni o quando questi non riescono ad agire efficacemente a livello cellulare. Ed è senza dubbio la problematica tiroidea più diffusa al mondo.

 

TIPOLOGIE

  • Primario: il problema è insito nella tiroide. E’ il più comune.
  • Secondario: il problema dipende dall’ipofisi che rilascia poco TSH.
  • Terziario: il problema deriva dall’ipotalamo che produce poco TRH.
  • Da resistenza periferica all’azione degli ormoni tiroidei: un po’ come la resistenza insulinica, gli ormoni non riescono a legarsi ai loro recettori di membrana.
  • Da deficit di conversione T4 -> T3: l’insufficienza è di tipo qualitativo, abbiamo una sufficiente produzione di T4 ma è insufficiente la sua conversione in T3 da parte delle cellule periferiche (soprattutto a livello del fegato).

 

CAUSE

Le cause di ipotiroidismo sono numerose e spesso si tratta di più fattori concomitanti:

  • Eccessivo legame degli ormoni tiroidei con le proteine di trasporto;
  • Eccesso di estrogeni (pillola, ormone sostitutivo in menopausa, eccesso di tessuto adiposo …);
  • Difetto congenito;
  • Stress o particolari fasi della vita (pubertà, menopausa, gravidanza …). Lo stress è un fattore da tenere sempre in considerazione in ogni patologia tiroidea. Infatti, un eccesso di cortisolo riduce la produzione di TSH e blocca la conversione di T4 in T3; mentre, un cortisolo troppo basso (tipico dei casi di insufficienza surrenalica causati da uno stress prolungato) diminuisce i recettori per gli ormoni tiroidei a livello periferico e quindi il loro trasporto all’interno della cellula;
  • Malattie (ad esempio la mononucleosi). Alcune malattie possono slatentizzare una patologia a cui siamo geneticamente predisposti;
  • Traumi (fisici ma anche psicologici);
  • Deficit nutrizionali (iodio, selenio, ferro, vitamina D, E, A, B2, B3, B6, zinco) e diete restrittive prolungate;
  • Sostanze tossiche (bromo, fluoro, cloro, additivi, BPA);
  • Metalli pesanti (mercurio, cadmio, piombo);
  • Farmaci (litio, anabolizzanti, steroidi, psicofarmaci, estrogeni, pillola …).

 

SINTOMI

Poiché gli ormoni tiroidei influenzano tutte le cellule del nostro organismo, è facile immaginare come una loro carenza – sostanziale o funzionale – possa dare problemi a qualunque distretto corporeo. Inoltre, non sempre gli esami del sangue sono sufficienti per evidenziare una carenza, ed è anche per questo che riuscire ad inquadrare il problema può essere molto difficile.

Vediamo quali sono i segni e i sintomi più frequenti in caso di ipotiroidismo, sempre tenendo a mente che la diagnosi può essere fatta solo da un medico.

  • Temperatura corporea bassa;
  • Stanchezza e debolezza cronica;
  • Freddolosità e intolleranza al freddo;
  • Aumento di peso, obesità;
  • Gonfiore soprattutto al viso, alle mani e agli arti;
  • Stitichezza;
  • Pelle pallida e secca;
  • Infezioni ricorrenti soprattutto delle vie respiratorie (naso, gola, orecchie, bronchi);
  • Candida;
  • Debolezza immunitaria;
  • Unghie fragili, morbide, striate o con solchi;
  • Capelli fragili, sottili, cadono facilmente;
  • Diradamento o scomparsa del terzo esterno delle sopracciglia;
  • Occhi rossi, irritati, secchi;
  • Apatia, pigrizia, svogliatezza;
  • Sonnolenza, letargia;
  • Depressione, umore malinconico;
  • Diminuzione della memoria, difficoltà di concentrazione e stanchezza mentale;
  • Riduzione o scomparsa del desiderio sessuale;
  • Disturbi o alterazioni del ciclo mestruale;
  • Infertilità, incapacità di rimanere incinta;
  • Cefalea ed emicrania;
  • Caviglie gonfie;
  • Ipotensione e polso lento;
  • Dermatiti, eczemi, psoriasi, brufoli, acne;
  • Dolori articolari e muscolari;
  • Ipercolesterolemia;
  • Anemia;
  • Carenza di vitamina B12.

 

Ma all’ipotiroidismo si associano anche fibromialgia, endometriosi, artrite reumatoide, sclerosi multipla, lupus, altre malattie autoimmuni e cisti ovariche.

Ed esistono anche casi di sintomi “paradossi”: insonnia, ansietà, nervosismo e irritabilità, ipertensione e calorosità, metabolismo elevato, magrezza, sudorazione eccessiva.

Il problema, che sembra colpire un numero sempre maggiore di persone, è complesso e difficile da individuare, ma non per questo va sottovalutato, in quanto tutto il corpo ne può venire influenzato. Come vedremo nei prossimi articoli, lo stile di vita nel suo complesso e l’alimentazione hanno un ruolo fondamentale nella gestione dei sintomi legati alle problematiche tiroidee.

Articoli correlati

Esplora le tue convinzioni

Esplora le tue convinzioni

Nello scorso articolo abbiamo iniziato a parlare di convinzioni e abbiamo visto come queste possano modificare le tue azioni e i tuoi risultati nel bene o nel male. In questo articolo scoprirai come esplorare, concretamente, le tue convinzioni. Solo prendendone...

Convinzioni: il vero limite è nella tua testa

Convinzioni: il vero limite è nella tua testa

Convinzioni. Tutti le abbiamo. Sono le nostre profonde opinioni sulla realtà e sui nostri stessi pensieri. Prenderne consapevolezza e scegliere di “selezionare” solo quelle più efficaci, richiede coraggio, sì, ma può realmente cambiarti la vita.   Hai mai...

5 passi per iniziare il tuo percorso fitness

5 passi per iniziare il tuo percorso fitness

Potrebbe sembrarti prematuro iniziare il tuo percorso di fitness e benessere proprio ora, eppure fidati di me: nemmeno a pandemia completamente sconfitta ci sarà un momento opportuno per fare il primo passo. Sarai presa dai mille impegni, occasioni sociali da...

Alice Gamba

Alice Gamba

Ciao, mi chiamo Alice Gamba e sono una ​Dietista, Biologa Nutrizionista e Personal Trainer​. La mia missione è farti sentire forte, energica e in armonia con il tuo corpo e con il cibo. Ti insegno come costruire il tuo benessere unendo all'alimentazione, il giusto esercizio e un profondo lavoro sul mindset, perché la "dieta"... è tutta un questione di testa 😉

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.