La tiroide: alimentazione per tiroidite di Hashimoto – parte 5

da | 4 Marzo 2016

Dopo aver messo le basi per la conoscenza della tiroide (QUI), ed aver esplorato cause, sintomi e diagnosi della tiroidite autoimmune di Hasimoto (QUI), iniziamo a parlare di *alimentazione che cura*.

 

Premessa

Le cause delle patologie autoimmuni non sono ancora state chiarite.
Tuttavia, pare che esse siano quasi sempre legate anche (ma non solo) ad una forma di leaky gut (disbiosi intestinale con “intestino a colabrodo”), motivo per cui l’alimentazione dovrà sempre tenere conto di questa caratteristica fondamentale.

 

Alimentazione per tiroidite di Hashimoto

Dunque, iniziamo.

Bene, vi è stata diagnosticata la tiroidite autoimmune. Che fare?

  • Punto primo: analizzate le *vostra* storia e cercate di risalire ai possibili fattori scatenanti (un periodo di stress + alimentazione carente di sostanze curative o troppo ricca di farine e additivi artificiali + un brutto episodio di mononucleosi + un carattere tendenzialmente molto ansioso, ecc…);
  • Punto secondo: fatevi seguire da un medico esperto in medicina funzionale, che si occupi di problematiche ormonali e autoimmuni e che valuti se prima di aiutare la tiroide non sia il caso di supportare le ghiandole surrenali;
  • Punto terzo: iniziate un percorso alimentare personalizzato, evitando il fai da te, e rivolgendovi ad un professionista del settore (dietista/biologo nutrizionista) che si occupi di queste problematiche e che collabori con il medico;
  • Punto quarto: eliminate il glutine dalla vostra dieta! Valutate con il professionista che vi sta seguendo, l’eventuale eliminazione anche di latticini e legumi;
  • Punto quinto: analizzate la situazione attuale. Come sono i vostri esami del sangue? Prendete farmaci (Eutirox, Tirosint)? Avete sintomi di ipotiroidismo?

 

In base alla situazione di partenza potrebbe essere *sufficiente* seguire la dieta per ipotiroidismo suggerita QUI (mantenendo una ferrea eliminazione del glutine) oppure, se i sintomi fossero invalidanti e non dovessero rispondere a queste indicazione, potreste aver bisogno di:

  • Iniziare un protocollo autoimmune (sempre facendovi seguire da uno specialista!) e reintrodurre gradualmente gli alimenti, valutandone la tolleranza in base ai vostri esami del sangue e agli eventuali sintomi (brain fog, crampi intestinali, ecc…);
  • Stimolare la crescita della massa muscolare e aiutare il lavoro del fegato, per aumentare la conversione di T4 in T3 (l’ormone attivo);
  • Integrare alcuni micronutrienti fondamentali come la vitamina D, il selenio, il magnesio, la vitamina C, ecc…

 

 

A breve arriverà l’articolo sul protocollo autoimmune!
È un argomento molto complesso e preferisco affrontarlo separatamente.

Iscriviti alla Newsletter per ricevere gli aggiornamenti mensili con tutti gli articoli pubblicati!

Articoli correlati

Esplora le tue convinzioni

Esplora le tue convinzioni

Nello scorso articolo abbiamo iniziato a parlare di convinzioni e abbiamo visto come queste possano modificare le tue azioni e i tuoi risultati nel bene o nel male. In questo articolo scoprirai come esplorare, concretamente, le tue convinzioni. Solo prendendone...

Convinzioni: il vero limite è nella tua testa

Convinzioni: il vero limite è nella tua testa

Convinzioni. Tutti le abbiamo. Sono le nostre profonde opinioni sulla realtà e sui nostri stessi pensieri. Prenderne consapevolezza e scegliere di “selezionare” solo quelle più efficaci, richiede coraggio, sì, ma può realmente cambiarti la vita.   Hai mai...

5 passi per iniziare il tuo percorso fitness

5 passi per iniziare il tuo percorso fitness

Potrebbe sembrarti prematuro iniziare il tuo percorso di fitness e benessere proprio ora, eppure fidati di me: nemmeno a pandemia completamente sconfitta ci sarà un momento opportuno per fare il primo passo. Sarai presa dai mille impegni, occasioni sociali da...

Alice Gamba

Alice Gamba

Ciao, mi chiamo Alice Gamba e sono una ​Dietista, Biologa Nutrizionista e Personal Trainer​. La mia missione è farti sentire forte, energica e in armonia con il tuo corpo e con il cibo. Ti insegno come costruire il tuo benessere unendo all'alimentazione, il giusto esercizio e un profondo lavoro sul mindset, perché la "dieta"... è tutta un questione di testa 😉

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.