Aumentare il metabolismo: quando è necessario?

da | 7 Marzo 2018

Ciao a tutti!

Bentornati sul sito ragazzi!

Non scrivevo un articolo da quasi un anno e devo, in tutta onestà, riprendere l’abitudine.

Con questo articolo inauguriamo ufficialmente il nuovo canale YouTube!! Dove pubblicherò un video a settimana a tema nutrizione, ricette, recensioni (a proposito, se avete richieste o suggerimenti, lasciatemi un commento: sarei felice di poter migliorare e di esservi di aiuto! 🙂 ).

 

Bene, ora passiamo a parlare di metabolismo, nello specifico vedremo:

  1. Cos’è
  2. Cosa significa “aumentarlo”
  3. Quando è davvero necessario lavorare sull’aumento metabolico invece che sul calo di peso

 

Cos’è il metabolismo?

Vi siete mai chiesti cosa sia questo famoso “metabolismo”?

Tante persone, se solo si soffermassero a porsi questa domanda, non finirebbero col dire “Ho il metabolismo bloccato” (a proposito, quanto spesso si sente dire questa affermazione?!).

Dunque, il metabolismo corrisponde alla quantità di calorie che il nostro corpo consuma in 24 ore per rimanere in vita, ovvero per compiere tutti quei processi vitali come la respirazione, la circolazione sanguigna, l’ingresso di acqua, nutrienti e sali minerali nelle cellule, eccetera, eccetera.

E’ quindi una condizione legata alla vita, non si può di certo “bloccare”, altrimenti significherebbe essere morti!

 

Cosa significa aumentare il metabolismo?

Quando si dice “aumentare il metabolismo” si intende insegnare al proprio corpo a “sprecare” energia (calorie), ovvero, indurre il corpo a trasformare il cibo in eccesso in calore o ad attivare i cosiddetti cicli futili (che sono dei processi nei quali la cellula disgrega e ricostruisce macromolecole, come ad esempio i lipidi, senza uno scopo vero e proprio, sprecando energia, quindi calorie, “inutilmente”).

Avete presente quelle persone che possono mangiare di tutto e non ingrassano mai?

Ecco, a parte essere odiate (o meglio, invidiate) dalla maggior parte degli esseri umani, quelle persone – vuoi per predisposizione genetica, vuoi per un lungo lavoro sull’alimentazione – hanno insegnato al loro corpo a sprecare energia a vuoto.

E sapete perché sono in netta minoranza queste persone così “fortunate”?

Perché, a livello evoluzionistico, la predisposizione a sprecare le calorie in questo modo è sempre stata controproducente; motivo per cui, nel corso dei secoli, c’è stata una selezione genetica a sfavore delle persone con queste caratteristiche genetiche innate.

Al giorno d’oggi, invece, con l’eccesso alimentare che caratterizza la società in cui viviamo, queste persone sono geneticamente (e socialmente) “favorite”, perché hanno un basso rischio di soffrire di sovrappeso.

 

Quando aumentare il metabolismo?

Prima di pensare di aver necessariamente bisogno di aumentare il metabolismo, controllate prima quante calorie state assumendo mediamente al giorno.*

*Attenzione! Molte persone mangiano poco durante tutta la settimana ma poi nel weekend si rifanno… con gli interessi. Dovete conteggiare anche quanto mangiate nel fine settimana quando fate la media delle calorie ingerite in 7 giorni: non imbrogliate!

Una volta che avete a disposizione questo dato prezioso, potete procedere con lo step successivo.

Se assumete MENO di 25-30 Kcal per Kg di peso (se siete donne) o MENO di 30-35 Kcal per Kg di peso (se siete uomini) al giorno e NON riuscite a dimagrire, allora prima di tagliare ulteriormente le calorie, è consigliabile che passiate, prima, per una fase di aumento metabolico.

Ad esempio, una donna di 60 Kg che assuma ogni giorno circa 1400 Kcal e non riesca a perdere peso, dovrebbe prima lavorare sull’aumento del metabolismo (25/30 x 60 = 1500/1800 Kcal).

Diversamente, sarebbe come tentare di prelevare (togliere ancora calorie) da un conto corrente già in rosso.

Niente di più sbagliato!

Fermati, prima, ad investire e ad accumulare un piccolo gruzzoletto nel tuo conto, in modo da poter, in futuro, prelevare a cuor leggero.

 

Qui trovate il VIDEO-ARTICOLO sul metabolismo.

La prossima settimana uscirà il video-articolo in cui vi spiego, in pratica, come fare.

Stay tuned! 😀

 

Articoli correlati

Cosa fare se hai mangiato troppo

Cosa fare se hai mangiato troppo

Dopo il periodo natalizio, potresti ritrovarti con un corpo o un peso leggermente cambiati. Un po’ di ritenzione, a volte un po’ di massa grassa in più a causa del cibo diverso dal solito e sicuramente più abbondante rispetto alle tue abitudini. In un attimo gennaio...

Sbloccare lo stallo metabolico

Sbloccare lo stallo metabolico

Hai fatto mille diete, hai ricominciato mille volte e ormai ti sembra di ingrassare anche solo al pensiero del cibo: sei in un vero e proprio stallo metabolico. Ti senti demoralizzata e abbattuta. Forse leggendo questo articolo stai proprio cercando di recuperare...

Come aumentare il metabolismo

Come aumentare il metabolismo

Ciao ragazzi! Proseguiamo il discorso iniziato la scorsa settimana sul metabolismo (qui il link se vi foste persi il primo articolo). Oggi vedremo, quindi, come aumentare il metabolismo grazie alla giusta unione di alimentazione e allenamento. Nello specifico vi...

Alice Gamba

Alice Gamba

Ciao, mi chiamo Alice Gamba e sono una ​Dietista, Biologa Nutrizionista e Personal Trainer​. La mia missione è farti sentire forte, energica e in armonia con il tuo corpo e con il cibo. Ti insegno come costruire il tuo benessere unendo all'alimentazione, il giusto esercizio e un profondo lavoro sul mindset, perché la "dieta"... è tutta un questione di testa 😉

0 commenti

Trackback/Pingback

  1. Come aumentare il metabolismo | Alice Gamba - […] il discorso iniziato la scorsa settimana sul metabolismo (qui il link se vi foste persi il primo […]

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *